27 Apr 2014

La Coppettazione


(Al-Ḥijāmah)
Una cura per ogni tipo di malattia,
dolore o disturbo (con la Volontà di Allāh)






INTRODUZIONE


Cos’è la coppettazione (al-ḥijāmah)?
La coppettazione è il migliore rimedio raccomandato e adoperato dal Messaggero (pace e benedizione su di lui). Il Messaggero (pace e benedizione su di lui) ha detto:
“Davvero il migliore dei rimedi disponibili è la coppettazione”. [Saḥīḥ Al-Bukhārī (5371)]
Egli (pace e benedizione su di lui) ha inoltre affermato che durante il Viaggio Notturno (Al-Isrā' - la sua ascensione ai cieli) non passò accanto ad angelo che non gli raccomandasse:
“O Muḥammad, ordina alla tua ummah (comunità) di eseguire la coppettazione”. [Saḥīḥ Sunan At-Tirmidhī (3479)]. Ciò dimostra l’importanza e l’eccezionalità di questo atto di Sunnah.
Ḥijāmah’ in arabo deriva da ‘ḥajm’ che significa ‘aspirare o succhiare’. La coppettazione consiste nell’applicare delle coppette (dette anche ventose) su vari punti del corpo rimuovendone l’aria all’interno per formare un vuoto.
La coppettazione è di tre tipi:
§  La coppettazione a secco o asciutta: è eseguita formando un vuoto su varie parti del corpo per raccogliere il sangue in quell’area, senza alcuna incisione (taglietti piccoli e non profondi fatti adoperando una lama chirurgica sterilizzata).

§  La coppettazione a secco con massaggio: è simile alla coppettazione a secco ma dell’olio d’oliva viene applicato sulla pelle prima di mettere le coppette per facilitarne il movimento.
Il 70% delle malattie, dei dolori e dei disturbi sono dovuti al fatto che il sangue non riesce a raggiungere certe parti del corpo. La coppettazione a secco e il massaggio con la coppettazione a secco permettono al sangue di raggiungere vari punti.
La coppettazione a secco con massaggio può essere auto gestita nella comodità e nell’intimità della propria casa. Ciascun kit per la coppettazione è accompagnato da un libricino di istruzioni. Si veda anche il paragrafo: ‘Come eseguire la coppettazione’.
La coppettazione a secco con massaggio può essere eseguita in qualsiasi momento del giorno, qualsiasi giorno della settimana o del mese. Non vi sono restrizioni.
Sebbene la coppettazione a secco e con massaggio siano veramente benefiche, non fanno parte della Sunnah. Comunque rientrano nell’ḥadīth generale:
Il Messaggero (pace e benedizione su di lui) ha detto:
“Per ogni malattia esiste una cura, dunque se adoperate una medicina ed essa riesce a curare la malattia, questo accade per Volontà di Allāh, l’Eccelso”. [Saḥīḥ Muslim (2204)]
§  La coppettazione sanguinosa: si forma un vuoto in parti diverse del corpo ma con piccole incisioni per rimuovere il sangue ‘dannoso’ che giace proprio sotto l’epidermide. È raccomandato che la coppettazione sanguinosa venga gestita soltanto da terapisti specializzati.
Il sito www.healthmeanswealth.co.uk organizza corsi di coppettazione sanguinosa in Inghilterra. Per ulteriori informazioni si richieda la newsletter gratuita al sito.
La coppettazione sanguinosa va eseguita in certi momenti del giorno e in determinati giorni della settimana. Per ulteriori dettagli informativi si veda il paragrafo ‘Narrazioni autentiche’.
La coppettazione sanguinosa fa parte della Sunnah. Affinché venga ottenuto il massimo beneficio dalla coppettazione, si raccomanda che tutti e tre i metodi di coppettazione vengano adoperati.
La coppettazione è una cura per ogni malattia?
La coppettazione è una cura per ogni malattia se eseguita al tempo giusto. Il Messaggero (pace e benedizione su di lui) ha detto:
“Davvero vi è cura nella coppettazione”. [Saḥīḥ Muslim (5706)]
Ed egli (pace e benedizione su di lui) disse anche:
“Chiunque esegua la coppettazione il 17esimo, il 19esimo oppure il 21esimo giorno (del mese lunare del calendario islamico) allora ciò sarà per lui una cura per ogni malattia”. [Saḥīḥ Sunan Abī Dāwūd (3861)]
Vi sono dei punti specifici sul corpo dove le coppette andranno applicate a seconda del disturbo. A tale proposito si veda ‘Dove eseguire la Coppettazione’ per ulteriori dettagli informativi.
La coppettazione fa parte della Sunnah?
Di seguito si troveranno alcune narrazioni autentiche che dimostrano come la coppettazione faccia parte della Sunnah del Messaggero (pace e benedizione su di lui). Si veda a tale proposito: ‘Narrazioni Autentiche’ per ulteriori narrazioni autentiche relative alla coppettazione.
Il Messaggero (pace e benedizione su di lui) ha detto:
“Chiunque fa rivivere una delle mie tradizioni (Sunnah), e poi la gente la metta in pratica, riceverà un’eguale ricompensa senza che la loro diminuisca”. [Sunan Ibn Mājah (209)]




NARRAZIONI AUTENTICHE
RIGUARDO LA COPPETTAZIONE


La coppettazione è il migliore dei rimedi
Anas Ibn Mālik (che Allāh ne sia compiaciuto) raccontò che il Messaggero di Allāh (pace e benedizione su di lui) disse:
“Davvero il migliore dei rimedi disponibili è la coppettazione”. [Saḥīḥ Al-Bukhārī (5371)]
Abū Hurayrah (che Allāh ne sia compiaciuto) raccontò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui ) disse:
“Se si vuol usare un rimedio eccellente, allora si usi la coppettazione”. [Saḥīḥ Sunan Abī Dāwūd (3857), Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3476)]
Gli angeli raccomandano la coppettazione
‘Abdullāh Ibn ‘Abbās (che Allāh ne sia compiaciuto) raccontò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“Non sono passato accanto ad un angelo tra quelli che ho incontrato durante il mio viaggio notturno, che non mi abbia detto: ‘Ti è stata imposta la coppettazione, O Muḥammad.’” [Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3477)]
La coppettazione è una medicina preventiva
Anas Ibn Mālik (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“Chiunque vuole eseguire la coppettazione, che ricerchi il 17esimo, il 19esimo ed il 21esimo giorno (del mese lunare del calendario islamico) e che nessuno di voi faccia ribollire il sangue perché ciò lo ucciderebbe”. [Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3486)]
Anas Ibn Mālik (che Allāh ne sia compiaciuto) raccontò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
Quando il clima diventa estremamente caldo, cercate aiuto nella coppettazione. Non lasciate il vostro sangue bollire perché ciò vi ucciderebbe”. [Riferito da akīm nel suo ‘Al-Mustadrak’, egli lo dichiarò autentico e l’Imām Adh-Dhahabī concordò (4/212)]
Nella coppettazione c’è una cura ed una benedizione
‘Abdullāh Ibn ‘Abbās (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“La guarigione viene da tre cose: nell’incisione del terapista (per la coppettazione), nel bere miele, e nel cauterizzare col fuoco, ma proibisco alla mia ummah (comunità) di cauterizzare (marchiare a fuoco)”. [Saḥīḥ Al-Bukhārī (5681), Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3491)]
Jābir Ibn ‘Abdullāh (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“Davvero nella coppettazione vi è una cura”. [Saḥīḥ Muslim (5706)]
Ibn ‘Umar (che Allāh ne sia compiaciuto) raccontò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“La coppettazione a stomaco vuoto[1] è la migliore. In essa vi è cura e benedizione”. [Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3487)]
La coppettazione eseguita al tempo giusto è cura per ogni malattia
Abū Hurayrah (che Allāh ne sia compiaciuto) riportò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“Chiunque pratichi la coppettazione il 17esimo, il 19esimo o il 21esimo giorno (del mese lunare del calendario islamico) troverà in essa una cura ad ogni malattia”. [Saḥīḥ Sunan Abī Dāwūd (3861)].
I giorni migliori per la coppettazione
I giorni migliori per eseguire la coppettazione sono il 17esimo, il 19esimo ed il 21esimo del mese lunare del calendario islamico che coincidono con lunedì, martedì o giovedì.
Anas Ibn Mālik (che Allāh ne sia compiaciuto) riportò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“Chiunque voglia eseguire la coppettazione allora che ricerchi il 17esimo, il 19esimo ed il 21esimo”. [Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3486)]
Ibn ‘Umar (che Allāh ne sia compiaciuto) riportò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“La coppettazione a stomaco vuoto[2] è la migliore. In essa vi è cura e benedizione. Sviluppa l’intelletto e migliora la memoria. Dunque effettuate la coppettazione con la benedizione di Allāh, il giovedì. Evitatela di mercoledì, venerdì, sabato e domenica per stare al sicuro. Eseguite la coppettazione di lunedì e giovedì perché è il giorno in cui Allāh salvò Ayyūb (Giobbe, pace su di lui) dalla sua prova. La prova gli fu invece inflitta di mercoledì. Non troverete la lebbra eccetto (se si esegue la coppettazione) di mercoledì o mercoledì notte”. [Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3487)]
Ibn ‘Umar (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“La coppettazione a stomaco vuoto[3] è la migliore. Essa sviluppa l’intelletto e migliora la memoria. Migliora la memoria di colui che memorizza. Dunque chiunque stia per fare la coppettazione, (che la faccia) di giovedì, nel nome di Allāh. Evitate di praticarla di venerdì, sabato e domenica. Fatela di lunedì o martedì. Non eseguitela di mercoledì perché è il giorno in cui Ayyūb (Giobbe, pace su di lui) fu sottoposto alla prova. Non vi colpirà la lebbra eccetto (eseguendo la coppettazione) di mercoledì o mercoledì notte”. [Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3488)]
Per quanto riguarda il giorno e la notte islamici, il calcolo della giornata comincia dalla notte. Dunque al tramonto di martedì,  comincia la notte del mercoledì. La coppettazione si esegue meglio durante il giorno tra l’adhān del Fajr e l’adhān del Maghrib perché ‘yaum’ in arabo significa ‘diurno’.
I giorni mensili della Sunnah per eseguire la coppettazione cadono ogni 17esimo, 19esimo e 21esimo giorno del mese lunare del calendario islamico, che coincidano col lunedì, martedì o giovedì. Questi sono i giorni migliori e più benefici per effettuarla.
Se non è possibile effettuare la coppettazione il 17esimo, il 19esimo oppure il 21esimo (coincidenti con lunedì, martedì oppure giovedì) allora che si esegua qualsiasi lunedì, martedì o giovedì del mese. I giorni più benefici oltre i giorni della Sunnah, sono i lunedì, i martedì ed i giovedì più vicini al 17esimo, al 19esimo oppure al 21esimo giorno del mese lunare del calendario islamico, ed Allāh sa meglio.
La coppettazione può essere effettuata per:
Mal di testa
Salmā, la schiava del Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“Ogni qual volta che qualcuno si lamentava col Messaggero di Allāh (pace e benedizione su di lui) di soffrire di mal di testa, egli consigliava di eseguire la coppettazione”. [Saḥīḥ Sunan Abī Dāwūd (3858)]
Magia
Ibn Al-Qayyīm (che Allāh ne abbia misericordia) menziona [nel suo trattato] che al Messaggero (pace e benedizione su di lui) venne praticata la coppettazione sulla testa quando fu colpito da magia e che essa è la migliore delle cure [per tale causa] se eseguita correttamente. [Zād Al-Ma‘ād (4/125-126)]
Veleno
‘Abdullāh Ibn ‘Abbās (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che una donna ebrea diede della carne avvelenata al Messaggero (pace e benedizione su di lui) così egli le inviò un messaggio dicendo: “Perché hai fatto questo?” Ella rispose: “Se tu fossi stato veramente un profeta,  Allāh ti avrebbe avvertito, e se non lo fossi stato, avrei salvato la gente da te!” Quando il Profeta (pace e benedizione su di lui) avvertì dolore a causa dell’avvelenamento, egli (pace e benedizione su di lui) eseguì la coppettazione. Una volta viaggiò mentre si trovava in stato di iḥrām e avvertì quello stesso dolore, dunque eseguì la coppettazione. [Aḥmad (1/305), l’ḥadīth è ḥasan (con una buona catena di trasmissione)]
Aguzza l’ingegno e migliora la memoria
Ibn ‘Umar (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse:
“La coppettazione a stomaco vuoto[4] è la migliore. In essa vi è cura e benedizione. Sviluppa l’intelletto e la memoria”. [Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (3487)]
Slogature/Contusioni
Jābir Ibn ‘Abdullāh (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) cadde da cavallo su un tronco di palma e si slogò il piede. Wakī' disse:
“Ciò significa che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) ebbe la coppettazione (sul piede) per contusioni”. [Saḥīḥ Sunan Ibn Mājah (2807)]
La coppettazione durante il digiuno o in stato di iḥrām
‘Abdullāh Ibn ‘Abbās (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che al Messaggero (pace e benedizione su di lui) fu praticata la coppettazione sul capo per un mal di testa unilaterale mentre era in stato di iḥrām. [Saḥīḥ Al-Bukhārī (5701)] 
‘Abdullāh Ibn ‘Abbās (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che al Messaggero (pace e benedizione su di lui) fu praticata la coppettazione mentre digiunava [Saḥīḥ Al-Bukhārī (5694)]
Fu chiesto ad Anas Ibn Mālik (che Allāh ne sia compiaciuto):
“Sconsiglieresti la coppettazione a colui che digiuna?” Egli disse: “No, eccetto per il fatto che [ciò] potrebbe indebolirlo”. [Saḥīḥ Al-Bukhārī (1940)]
L’ḥadīth secondo il quale il terapista della coppettazione e colui che la subisce interrompono il digiuno [Classificato autentico in Irwā' Al-Ghalīl (931)], non influenza quanto detto. Ciò in quanto tale ḥadīth è stato abrogato, come lo Shaykh Al-Albānī e Ibn Ḥazm (che Allāh abbia misericordia di loro) hanno dimostrato attraverso quest’altro ḥadīth:
Abū Sa‘īd Al-Khudrī disse:
“Il Messaggero (pace e benedizione su di lui) approvò la coppettazione per la persona che digiuna”. [Classificato autentico in Irwā' Al-Ghalīl (4/74)]
Sembrerebbe che la coppettazione sia permessa ma sconsigliata [durante il digiuno], come Anas Ibn Mālik menzionò, perché la persona che digiuna diventa debole se subisce la coppettazione ed Allāh sa meglio.
Aree di coppettazione
Anas Ibn Mālik (che Allāh ne sia compiaciuto) riportò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) si curò con la coppettazione tre volte su due vene al lato del collo e alla base del collo. [Saḥīḥ Sunan Abī Dāwūd (3860), Ibn Mājah (3483)]
‘Abdullāh Ibn ‘Abbās (che Allāh ne sia compiaciuto) riportò che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) si curò con la coppettazione sul capo. [Saḥīḥ Al-Bukhārī (5699)]
‘Abdullāh Ibn ‘Umar (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) soleva fare la coppettazione al capo e che la denominava ‘um mughīth (il posto in cima al capo). [Ṣaḥīḥah (753), Saḥīḥ Al-Jāmi’ (4804)]
Jābir Ibn ‘Abdullāh (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) fu curato con la coppettazione all’anca per un dolore in quell’area. [Saḥīḥ Sunan Abī Dāwūd (3863)]
Anas Ibn Mālik (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che fu trattato con la coppettazione, quando era in iḥrām, sul piede, per un dolore in quell’area. [Saḥīḥ Sunan Abī Dāwūd (1836)]
Ibn Al-Qayyīm (che Allāh ne sia compiaciuto) disse:
“La coppettazione sotto il mento è benefica per il mal di denti, dolori al volto e alla gola, se viene eseguita al tempo giusto. Purifica la testa e le mascelle. La coppettazione sul piede si esegue in sostituzione del forare la safena, che è un vaso sanguigno (vena superficiale) del calcagno. Tale tipo di coppettazione è benefica per trattare le ulcere che si creano tra le cosce ed i polpacci, l’interruzione del ciclo e l’irritazione della pelle dei testicoli. La coppettazione alla base del petto è benefica per il trattamento di piaghe, scabbia e per il trattamento della rogna sulle cosce. Essa aiuta contro la gotta, le emorroidi, l’elefantiasi e il prurito al dorso”. [Zād Al-Ma‘ād, 4/58]
La coppettazione per le donne
Jābir Ibn ‘Abdullāh (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che Um Salamah (che Allāh sia compiaciuto di lei) chiese il permesso al Messaggero (pace e benedizione su di lui) di farsi curare con la coppettazione. Dunque il Messaggero(pace e benedizione su di lui) ordinò ad Abū Ṭībah di eseguire la coppettazione. Jābir Ibn ‘Abdullāh disse:
“Penso che egli (pace e benedizione su di lui) disse che Abū Ṭībah fosse suo fratello di latte oppure un ragazzo giovane che non aveva ancora raggiunto la pubertà”. [Saḥīḥ Muslim (5708), Abū Dāwūd (4102), Saḥīḥ Ibn Mājah (3480)]



COME ESEGUIRE LA COPPETTAZIONE



§  Il 70% delle malattie, dei dolori e dei disagi sono causati dall’incapacità del sangue di raggiungere certe parti del corpo. La coppettazione a secco e la coppettazione a secco con massaggio permettono al sangue di raggiungere queste parti.

§  Ciascuna coppetta ha in cima una valvola ed una barra della valvola. La maniglia di suzione (pikestaff) ha una imboccatura che termina in gomma (questa è l’estremità della maniglia di suzione).

§  La bocchetta è attaccata manualmente alla valvola della coppetta. La coppetta viene poi posizionata sulla superficie della pelle. L’aria nella coppetta viene estratta usando la pompa/maniglia di suzione, creando un vuoto.

§  La maniglia di suzione può essere staccata dalla coppetta.

§  La coppetta rimarrà attaccata alla superficie della pelle grazie al vuoto creatosi.

§  Per rilasciare la coppetta basta tirare il pomello di gomma, in questo modo si permette all’aria di entrare di nuovo.

§  L’esteso tubo/cilindro di suzione permette un’autoterapia per punti difficili da raggiungere sul corpo, per esempio i punti sulla schiena. Il tubo/cilindro è attaccato ad un’estremità alla bocchetta e alla valvola della coppetta, e all’altra estremità alla bocchetta della maniglia di suzione.

§  In ciascuna confezione vi sono 4-16 magneti a digitopressione. Si potrebbe inserire un magnete dentro la coppetta prima di applicare la coppetta sulla superficie della pelle, ma soltanto per la coppettazione a secco. Ciò aumenta la potenzialità terapeutica della coppettazione. Il magnete può essere inserito soltanto nelle quattro coppette di misura più grande, misure 1-4. Le coppette misura 5 e 6 sono troppo strette e non possono essere utilizzate con i magneti a digitopressione.

§  La coppettazione a secco con massaggio può essere auto amministrata nella comodità e nell’intimità della propria casa. Ciascuna confezione è accompagnata da un libricino di istruzioni.

La coppettazione a secco
§  Si posizionino quante coppette sono necessarie sull’area interessata, per esempio l’area del dolore, adoperando la pompa di suzione. La tensione dipende dalla forza della suzione stessa e dal paziente, essa può essere leggera, media o forte.

§  Si può inserire un magnete all’interno delle coppette prima di applicarle sulla superficie soltanto per la coppettazione a secco. Il magnete può essere inserito nelle quattro coppette di misura più grande, misure 1-4. Le coppette, misura 5 e 6, sono troppo strette e non possono essere adoperate con l’utilizzo dei magneti a digitopressione.

§  Lasciare agire per 5-10 minuti.

§  Rilasciare le coppette.

§  Ripetere quotidianamente fino a miglioramento dei sintomi.


La coppettazione con massaggio

§  Applicare una piccola quantità di pomata per massaggi o di olio di menta (facoltativo) ed un bel po’ di olio d’oliva all’area interessata.

§  Posizionare una coppetta sull’area interessata adoperando la pompa di suzione (pompare una solta volta per una pressione leggera).

§  Massaggiare l’area interessata adoperando la coppetta e muovendola mentre rimane attaccata alla superficie della pelle.

§  Massaggiare per 10 minuti oppure più a lungo.

§  Se la coppetta scivola via, riapplicarla adoperando la pompa di suzione.

§  Ripetere quotidianamente finché i sintomi cessano.

§  La pompa di suzione ed il tubo/clindro di estensione potrebbero essere usati per il massaggio.

§  Massaggiare la schiena quotidianamente per 10 minuti è molto benefico. Rivitalizza infatti gli organi e migliora la circolazione. Equivale a camminare per 2km.

§  Dopo avere consultato un medico annotate questi aspetti:

*        Sui bambini al di sopra di un anno d’età si dovrebbe eseguire la coppettazione a secco e la coppettazione a secco con massaggio soltanto con una leggera pressione.

*        Oltre i 60 anni si dovrebbe eseguire la coppettazione a secco e la coppettazione a secco con massaggio adoperando una pressione leggera delle coppette.

*        Le donne incinte dovrebbero evitare la coppettazione durante la gravidanza a meno che non abbiano già superato la data del parto e si augurino di indurre il travaglio. In questo caso dovrebbero avere soltanto la coppettazione a secco e la coppettazione a secco con massaggio nell’area tra il ginocchio e le caviglie su entrambe le gambe.

*        La coppettazione a secco e la coppettazione a secco con massaggio si possono effettuare in qualsiasi giorno ed in qualsiasi momento. Non vi è bisogno di essere a stomaco vuoto.

La coppettazione sanguinosa
§  Importante: si raccomanda che la coppettazione sanguinosa venga praticata soltanto da un terapista specializzato.

§  Ci sono corsi per apprendere l’arte della coppettazione sanguinosa. Richiedete la newsletter gratuita per essere aggiornati al riguardo.

 


DOVE ESEGUIRE LA COPPETTAZIONE


Abū Hurayrah (che Allāh ne sia compiaciuto) riferì che il Messaggero (pace e benedizione su di lui) disse: “Chiunque non ringrazi la gente, non ringrazia Allāh”. [Sunan Abī Dāwūd (2/290), Ṣaḥīḥah (416)].
Se si è interessati a conoscere i punti per la coppettazione per una particolare malattia non elencata, si leggano i libri sulla coppettazione disponibili presso la libreria del sito:
·       ‘Simple Health Maintenance’ del Dott. Dean Richards (testo disponibile in versione inglese o francese)
·       ‘Al-Hijama ‘Alaaj Nabawee’ di Mustafa Mohammed Imām (testo disponibile in arabo con parti in inglese)
·       ‘Al-Hijama Wa At-Tibb’ di Mustafa Mohammed Imām (testo disponibile in arabo con parti in inglese)
Se i punti della coppettazione per una particolare malattia o disturbo non sono elencati di seguito né menzionati nei testi consigliati, si contatti il sito www.healthmeanswealth.co.uk
Il sito contatterà degli esperti nel campo della terapia della coppettazione facendo tutto il possibile per scoprirli in vostra vece.
Ecco di seguito malattie, disturbi ed i punti sui quali eseguire la coppettazione per trattare e curare questi malanni. Alcuni di questi punti sono localizzati sui nervi ed altri sui vasi sanguigni. Altri rappresentano delle correnti elettriche (agopuntura), ed altri ancora sono i punti riflessi sul retro. Alcuni servono a stimolare le secrezioni endocrine ed altri per rafforzare il sistema immunitario. Altri rafforzano il cervello.




[1] ‘Alā ar-rīq in arabo significa digiunare fino a fine trattamento. Una volta che la terapia sia stata ultimata, l’individuo può mangiare e bere.
[2] Vedi nota n. 1
[3] Vedi nota n. 1
[4] Vedi nota n. 1



Per l'articolo competo, si consulti Lo Scaffale Islamico sezione Salute

No comments:

Post a comment