21 Sep 2015

Sull’accedere alla Caverna Hira’


"E gli abbiamo indicato la Retta Via[...]" (Interpretazione del significato del Corano, Sura LXXVI, Al-Insân, L'Uomo, parte del versetto 3)

Domanda: Alcuni pellegrini hanno degi incidenti nel tentativo di scalare il monte An-Nur  per poter accedere alla Caverna Hira’. Dunque alcune persone hanno suggerito di costruire una scalinata per accedere alla caverna, e bloccare ogni altro passaggio pericoloso con un recinto reticolato.

Risposta: Scalare per raggiungere la caverna menzionata non fa parte dei rituali dell’Hajj  né della Sunnah (atti facoltativi di adorazione seguendo l’esempio del Profeta, pace e benedizioni su di lui); piuttosto rappresenta una Bid’ah (innovazione in materia religiosa) ed è uno dei mezzi che conduce allo Shirk (associare ad Allah). Di conseguenza ai fedeli dovrebbe essere proibito di salirvi; la scalinata non dovrebbe essere costruita; né la sua ascensione dovrebbe essere facilitata in alcun modo, in accordo col detto del Profeta (pace e benedizioni siano su di lui): “Chiunque introduca qualcosa di nuovo in questa nostra faccenda (l’Islam), l’avrà respinta.” (Sono concordi della sua autenticità l’Imam Al-Bukhari e Muslim). Sono passati più di quattordici secoli dalla diffusione dell’Islam e dall’inizio della Rivelazione, e non si ha nessuna prova che i Califfi ben guidati, i Sahabah (i Compagni del Profeta), o i governanti musulmani abbiano permesso questo rituale. Il benessere di ognuno risiede nel seguire il loro esempio nella speranza della ricompensa da Allah, applicando il Manhaj (cioè la metodologia) del Suo Messaggero (pace e benedizioni siano su di lui) e bloccando i sentieri che conducono allo Shirk.

Possa Allah garantrci il successo. Possano la pace e le benedizioni scendere sul Porfeta Muhammad, sulla sua famiglia ed i suoi Compagni.

Commissione permanente della Ricerca Accademica e dell’Ifta’
Alifta.com
Fatwa no. 5303
traduzione a cura di io-musulmana-italiana.blogspot.com

No comments:

Post a Comment